News



SIOT: a Trieste la convention biennale dei dipendenti del gruppo TAL

La convention biennale dei dipendenti del Gruppo TAL, il consorzio transfrontaliero di cui fa parte la SIOT assieme alle due società di Germania ed Austria nella gestione dell'Oleodotto Transalpino, si terrà sabato 16 giugno a San Dorligo della Valle.

Per il "TAL Tournament" – questo il nome dell'evento - sono attese nel comune giuliano 230 persone, dipendenti del gruppo accompagnati dalle loro famiglie, provenienti anche dalle due società estere, la Transalpine Ölleitung in Österreich Ges.m.b.H. di Kienburg e la Deutsche Transalpine Oelleitung GmbH con sede a Monaco. Si tratta di un evento divenuto ormai una tradizione, mantenuta viva grazie all'impegno del Gruppo Sportivo con il contributo della Direzione aziendale. Il Tal Tournament è nato quasi quarant'anni fa come una classica sfida a calcio tra Italia e Germania, fortemente voluta dai dipendenti delle società per incentivare e promuovere la conoscenza reciproca, le diverse culture e tradizioni nazionali. Da allora si svolge ogni due anni a rotazione (nel 2010 si era tenuto a Ingolstadt) tra le sedi di Trieste, Monaco, Ingolstadt e Kienburg, nel Tirolo Orientale. L'ultima edizione a Trieste risale al 2004.

Oltre ad essere un'occasione di incontro e di rafforzamento delle relazioni interne, l'evento di quest'anno è un'opportunità per i colleghi esteri di avvicinarsi al territorio locale. La volontà della Presidente Ulrike Andres è di rafforzare il legame tra il territorio, la Siot e le altre aziende del Gruppo TAL.

La nomina di Ulrike Andres a Presidente e Amministratore Delegato della S.I.O.T, contestualmente a quella a Presidente del Gruppo TAL, ha rappresentato infatti una rilevante novità per la storia della società, enfatizzando il ruolo di Trieste nell'approvigionamento energetico dell'Europa.

Il raduno dei dipendenti diventa così un momento celebrativo ed un'occasione per avvicinare i colleghi austriaci e tedeschi a quelli italiani e al territorio giuliano Il programma della giornata prevede sfide sportive tra i vari team ma anche escursioni a piedi e in mountain bike in Val Rosandra, una gita nel golfo con l'aliscafo Delfino Verde e una visita alle cantine del Carso per apprezzare le tipicità locali.